Fattura Elettronica APP: ecco la migliore sul mercato

Risolvi ogni dubbio con una consulenza gratuita e senza impegno

Fattura elettronica app

Fattura elettronica e app per gestirla, un binomio ormai indissolubile per chi deve adempiere a questo nuovo obbligo. In questo articolo analizzeremo gli aspetti più importanti della fatturazione elettronica e scopriremo quale app è la migliore per la gestione e l’invio delle fatture.

Cos’è e a cosa serve la fattura elettronica

La fattura elettronica rappresenta l’equivalente digitale della fattura “cartacea” di cui mantiene le caratteristiche principali e i dati necessari ai fini fiscali, con l’aggiunta del codice SDI (detto anche codice destinatario) di 7 cifre che rappresenta l’indirizzo telematico  a cui la fattura deve essere recapitata.

In termini tecnici la fattura elettronica è una fattura che viene predisposta digitalmente in formato Xml e trasmessa telematicamente al cliente passando attraverso i controlli dello SDI, il sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate.

La fattura elettronica deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Autenticità dell’origine: identità del fornitore e/o dell’emittente
  • Leggibilità:in fase di esibizione, deve poter essere resa leggibile per l’uomo
  • Integrità del contenuto:una volta emessa, non può e non deve essere modificata

Inoltre deve contenere obbligatoriamente i dati relativi a:

  • Soggetto che emette il documento 
  • destinatario del documento 
  • elementi che riguardano il contenuto della prestazione (ad es: descrizione, prezzo, IVA, imponibile, imposte)
  • Codice SDI (detto anche codice destinatario)

Il controllo di queste caratteristiche è effettuato dallo SDI, che verifica che tutti i dati richiesti siano formalmente corretti. 

La fattura elettronica è stata introdotta con la duplice funzione di:

  • Automatizzare i processi in modo che l’Agenzia delle Entrate potesse avere tutti i dati di fatturazione a disposizione per i controlli e per predisporre la dichiarazione precompilata anche per i lavoratori autonomi 
  • Prevenire e contrastare l’evasione fiscale attraverso i controlli incrociati con gli altri dati informatici a disposizione dell’Agenzia   

Fattura elettronica App: Chi è obbligato all’invio

Sono attualmente obbligati ad emettere fattura elettronica tutti i soggetti che operano in partita IVA ad esclusione di:

  • Autonomi che adottano il regime forfettario o il regime dei minimi 
  • Agricoltori
  • Soggetti esteri non residenti o stabiliti in Italia
  • Associazioni dilettantistiche con ricavi inferiori a 65.000€
  • Gli enti non commerciali (come i condomini) 
  • Gli operatori sanitari (es. Psicologi)

Per comodità, l’invio della fattura elettronica è affiancata anche dall’invio al proprio cliente di una copia di cortesia della fattura in formato pdf, spedito tramite mail, che anticipa il ricevimento del formato elettronico obbligatorio.

Fiscozen ti permette di ricevere le tue fatture elettroniche direttamente nella dashboard del portale a te dedicato senza nessun costo aggiuntivo. Approfitta della consulenza gratuita compilando il form che trovi qui sotto. Un nostro esperto ti contatterà per risolvere ogni tuo dubbio e consigliarti al meglio riguardo la tua attività.

Entro quando deve essere inviata 

La fattura elettronica deve essere inviata telematicamente allo SDI entro 12 giorni dalla data di emissione presente sul documento, ovvero la data dell’operazione di vendita di un bene o della prestazione del servizio a cui fa riferimento la fattura.

Ipotizziamo che tu venda un bene il 30 novembre. In questo caso la fattura elettronica deve essere inviata allo SDI entro uno dei 12 giorni successivi, in modo da avere:

  • data dell’operazione: 30/11/2022,
  • data di emissione: entro il 12/12/2022,
  • numero e data della fattura: fattura n° del 30/11/2022,
  • campo “Data” della sezione “Dati Generali” del file della fattura elettronica: 30/11/2022

Il calcolo dei 12 giorni viene effettuato sui giorni di calendario e non sui giorni lavorativi. Inoltre il termine dei 12 giorni viene mantenuto anche nel caso in cui la scadenza ricorra in un giorno festivo.  

Fattura elettronica App: quali sono gli strumenti utili per l’invio 

Le fatture elettroniche devono essere obbligatoriamente inviate telematicamente allo SDI che poi provvederà, a seguito dei controlli formali, a recapitare il documento al cliente destinatario della fattura.

E’ possibile creare ed inviare le fatture elettroniche attraverso i seguenti metodi:

  • Online tramite la sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate chiamata “fatture e corrispettivi”, al quale si può accedere dalla propria area riservata 
  • Con il software scaricabile su Pc messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, per la creazione delle fatture elettroniche ed invio tramite Pec
  • Utilizzando un software o un servizio online in commercio 

I primi due metodi messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, sono gratuiti, ma non prevedono alcun tipo di gestione aggiuntiva a parte la creazione, l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche sul proprio cassetto fiscale o sulla propria pec.

La terza opzione, prevede invece l’utilizzo di un servizio commerciale che a fronte del pagamento di un abbonamento mette a disposizione servizi più o meno avanzati di gestione.

Qual è l’app migliore per la creazione e l’invio

Sul web sono presenti molte offerte e app per gestire tutto il processo di creazione, di invio e di ricezione delle fatture elettroniche, ma la maggior parte si limita a gestire il flusso in entrata e in uscita, aggiungendo semplicemente  il monitoraggio di quelli che sono i dati derivanti dalle fatture attive e passive.

Fiscozen, con un unico abbonamento ti permette di avere:

  • Un consulente fiscale dedicato sempre a tua disposizione in grado di consigliarti al meglio per la tua attività e risolvere i tuoi dubbi in merito alle tematiche fiscali e previdenziali 
  • La dichiarazione dei redditi 
  • Un portale dedicato alla gestione: 
    • delle anagrafiche dei tuoi clienti 
    • delle tue fatture attive 
    • delle tue fatture passive
    • delle tue spese
  • La previsione di quante tasse e contributi dovrai pagare in relazione alla tua attività e ai tuoi incassi 
  • Il monitoraggio del limite di incassi da rispettare per rimanere nel regime forfettario 
  • Il monitoraggio, le notifiche, i reminder e le istruzioni dettagliate per adempiere ad ogni adempimento fiscale e contributivo 
  • La verifica dei requisiti, la notifica e le istruzioni dettagliate a come accedere a bonus inerenti alla tua attività

A tutto questo si aggiunge, senza nessuna spesa ulteriore, la completa gestione in entrata e in uscita delle fatture elettroniche con la conservazione secondo quanto previsto dalla legge. Richiedi la consulenza gratuita di un esperto Fiscozen compilando il form che trovi qui sotto. Ti contatterà per risolvere ogni tuo dubbio e consigliarti al meglio riguardo alla tua attività.

Vuoi saperne di più?

Inserisci i tuoi dati e ti contatteremo per una consulenza gratuita

L'articolo ti è stato utile?