Sistema tessera sanitaria: Guida completa STS [AGGIORNATA 2022]

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Sistema Tessera Sanitaria

Cos’è e a cosa serve il Sistema Tessera Sanitaria

Il Sistema Tessera Sanitaria (abbreviato con la sigla STS) è nato con l’introduzione della dichiarazione dei redditi precompilata, al fine di poter recuperare i dati relativi alle spese sanitarie effettuate dai cittadini e poterle inserire direttamente nel modello dichiarativo, compilando in automatico la relativa sezione. 

Secondo la normativa, i soggetti che effettuano prestazioni sanitarie, come ad esempio gli psicologi, devono fornire all’Agenzia delle Entrate i dati relativi a tali prestazioni. Queste informazioni verranno poi utilizzate dall’amministrazione finanziaria al fine di rendere disponibili i modelli precompilati 730 e modello redditi persone fisiche.

Chi è obbligato ad iscriversi 

I soggetti obbligati alla comunicazione di questi dati sono i seguenti: 

  • Strutture sanitarie accreditate al Sistema Sanitario Nazionale
  • Farmacie e Parafarmacie
  • Medici chirurghi e Odontoiatri 
  • Professionisti sanitari

In particolare, professionisti sanitari che sono obbligati all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria sono i seguenti:

  • Psicologi 
  • Infermieri 
  • Ostetriche
  • Medici veterinari 
  • Tecnici sanitari di radiologia medica
  • Tecnici sanitari di laboratorio biomedico
  • Tecnici audiometristi
  • Tecnici audioprotesisti
  • Tecnici ortopedici
  • Dietisti
  • Tecnici di neurofisiopatologia
  • Tecnici fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare
  • Igienisti dentali
  • Fisioterapisti
  • Logopedisti
  • Podologi
  • Ortottisti e assistenti di oftalmologia
  • Terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva
  • Tecnici della riabilitazione psichiatrica
  • Terapisti occupazionali
  • Educatori professionali
  • Tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro
  • Assistenti sanitari
  • Massofisioterapisti

Come registrarsi e dati da comunicare

Ogni soggetto obbligato deve iscriversi al portale creato ad hoc per le comunicazioni del sistema tessera sanitaria: www.sistemats.it

La registrazione prevede l’inserimento dei dati relativi al singolo professionista che dovrà, per prima cosa, selezionare la tipologia di albo a cui è iscritto e compilare un apposito modulo online per la propria identificazione.

 I dati richiesti per l’iscrizione sono i seguenti:

  • Codice fiscale del professionista 
  • Numero e data di scadenza della tessera sanitaria 
  • Partita IVA
  • Codice ATECO
  • Indirizzo di posta certificata 
  • Numero di iscrizione all’albo di appartenenza 

Come inserire le fatture nel Sistema Tessera Sanitaria

L’inserimento avviene tramite un apposita sezione del portale, denominata gestione dati di spesa 730, dove è presente una maschera di inserimento dei dati delle spese sanitarie. 

In questa “maschera” sarà necessario indicare i seguenti dati:

  • Il proprio numero di Partita IVA
  • La data di emissione del documento 
  • Il numero della fattura 
  • La data di pagamento (nel caso il paziente abbia pagato in anticipo è necessario barrare la casella “pagamento anticipato”)
  • Codice Fiscale del paziente 
  • Tipo di spesa 
  • Importo  della fattura 

Questa operazione di inserimento dei dati deve essere ripetuta per ogni fattura, emessa per prestazioni sanitarie nei confronti di un paziente privato, che ha effettuato il pagamento tramite sistema tracciabile (come ad esempio bancomat, carta di credito e paypal). Sono quindi escluse le fatture pagate in contanti.

Il caricamento dei dati delle singole fatture può portare via molto tempo, soprattutto se le fatture emesse sono molte.

Fiscozen, tramite il suo portale di gestione delle fatture, permette l’invio automatico dei dati al Sistema Tessera Sanitaria con un solo click. Approfitta della consulenza gratuita di un nostro consulente per  risolvere i tuoi dubbi in merito al Sistema Tessera Sanitaria e capire come risparmiare tempo.

Sistema Tessera Sanitaria: Tempistiche e scadenze

Il Sistema Tessera Sanitaria prevede l’invio dei dati per ogni semestre. In particolare le scadenze per la trasmissione dei dati sono fissate:

  • Il 30 settembre 2022 per la trasmissione dei dati relativi al  primo semestre 2022
  • Il 31 gennaio 2023 per la trasmissione dei dati relativi  al  secondo semestre 2022

I dati devono essere considerati in relazione alla data di pagamento e non a quella di emissione della fattura.

Ad esempio, se una fattura per prestazioni sanitarie è stata emessa in data  20 maggio 2022 ed è stata pagata in data 20 giugno, ai fini della trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria, va considerata di competenza del secondo semestre 2022, quindi, i relativi dati andranno inviati entro il 31 gennaio 2023.

Come correggere eventuali errori di invio

Nel compilare manualmente i dati da inviare al Sistema Tessera Sanitaria è possibile che vengano commessi degli errori  di cui ci si rende conto solo dopo l’invio. Ciò non costituisce un problema.

 Infatti, è previsto che vengano effettuate modifiche ai dati inviati senza alcuna sanzione se la correzione avviene entro i termini previsti per la comunicazione dei dati. 

 Per effettuare le correzioni è sufficiente cercare la fattura tramite il numero progressivo, correggere i dati errati ed effettuare nuovamente l’invio.

Quali sono le sanzioni per il mancato invio 

I dati relativi alle spese sanitarie, devono essere inviati con periodicità semestrale, entro il 30 settembre dell’anno in corso e il 31 gennaio dell’anno successivo. Cosa succede se uno o più documenti non vengono inviati al Sistema Tessera Sanitaria? 

E’ prevista una sanzione di 100€ per ogni singola spesa non comunicata con un massimo di 50.000€. Questi importi, vengono ridotti di un terzo, nel caso in cui le comunicazioni vengano inviate entro 60 giorni dalla scadenza, con una sanzione massima di 20.000€.

In caso di comunicazione errate non viene emessa sanzione nei seguenti casi:

  • L’errore viene corretto entro la scadenza
  • L’errore viene corretto entro 5 giorni dalla scadenza
  • L’errore viene corretto entro 5 giorni dalla segnalazione dell’Agenzia delle Entrate

La trasmissione delle spese sanitarie è un’operazione molto importante nei confronti del tuo cliente, in quanto gli permette di avere una dichiarazione precompilata corretta, già completa di tutte le spese sanitarie da potersi “scaricare”. Inoltre, la corretta e puntuale comunicazione è fondamentale per evitare di ricevere sanzioni indesiderate. 

Per permetterti di effettuare tutte le comunicazioni, in modo semplice e veloce, Fiscozen ha pensato a un sistema in grado di farti adempiere a quest’obbligo con un solo click, per poterti concentrare sul tuo lavoro e vivere la tua partita IVA senza stress. Contattaci per una consulenza gratuita, un nostro esperto saprà darti tutti i dettagli e sarà in grado di rispondere a tutti i tuoi dubbi sul sistema tessera sanitaria.

Vuoi saperne di più?

Inserisci i tuoi dati e ti contatteremo per una consulenza gratuita

L'articolo ti è stato utile?