Ti interessa la Partita IVA?

730: devo farlo con la Partita IVA forfettaria?

Autore

Gaia B.

Leggi l'articolo o richiedi una consulenza gratuita

Form_2023

No, se sei titolare di Partita IVA in regime forfettario devi fare la dichiarazione dei redditi con il modello redditi PF detto anche Persone Fisiche, che sostituisce il vecchio Modello Unico.

Il modello 730 deve essere utilizzato solo da chi svolge solamente un lavoro dipendente o riceve una pensione.

Se hai la Partita IVA e allo stesso tempo hai un lavoro dipendente, dovrai utilizzare comunque il modello PF

La dichiarazione dei redditi è quel documento con cui tutti i contribuenti devono calcolare quante tasse devono versare, comunicando all’agenzia delle entrate:

  • i propri redditi e le loro fonti, ad esempio ci possono essere redditi da lavoro autonomo e da lavoro dipendente, guadagni da investimenti, vincite in denaro o redditi che derivano da proprietà in affitto
  • eventuali spese deducibili, che quindi abbassano la quota su cui vengono calcolate le tasse 
  • eventuali detrazioni a cui si può avere diritto per abbassare direttamente l’importo delle tasse 

La dichiarazione dei redditi con il modello PF deve essere inviata per via telematica tramite il sito dell’agenzia delle entrate entro il 30 novembre dell’anno successivo a quello di riferimento.

Ad esempio, la dichiarazione relativa all’anno 2022 deve essere inviata entro il 30 novembre 2023

Puoi compilare e inviare la dichiarazione:

  • da solo: puoi farlo gratuitamente scaricando il modello dal sito dell’agenzia delle entrate e compilandolo tramite il software messo a disposizione dall’agenzia o strumenti di terze parti
  • con l’aiuto di un commercialista: dovrai pagare il suo compenso ma si occuperà lui di tutto e controllerà che tutti i dati siano corretti

La dichiarazione è composta da diverse sezioni dove inserire i dati chiamate quadri. Quelli che vengono utilizzati più spesso sono:

  • frontespizio
  • RA: redditi dei terreni
  • RB: redditi dei fabbricati 
  • RC: redditi di lavoro dipendente e assimilati
  • RP: oneri e spese
  • LC: importi derivanti da cedolare secca sulle locazioni
  • RN: IRPEF
  • RV: calcolo delle addizionali IRPEF
  • CR: crediti d’imposta
  • RX: quadro riepilogativo della dichiarazione  

 I documenti necessari per effettuare la dichiarazione sono

  • fatture e incassate nell’anno di riferimento della dichiarazione
  • la certificazione che attesta l’importo dei contributi pagati alla propria cassa di riferimento 
  • le certificazioni uniche che attestano le prestazioni effettuate con Partita IVA e le eventuali prestazioni occasionali  
  • I dati catastali delle case e dei terreni di tua proprietà
  • I documenti che attestano le spese effettuate per la tua attività
  • l’eventuale certificazione unica emessa dal datore di lavoro, nel caso in cui si svolga anche lavoro dipendente

Per compilare ed inviare la dichiarazione dei redditi nel modo corretto, il commercialista è il professionista più adatto a cui puoi rivolgerti. 

Puoi ricevere una consulenza fiscale gratuita e senza impegno con un esperto Fiscozen compilando il form qui sotto.

Risolvi ogni dubbio
con una consulenza

Form_2023 (#46)

Non ti preoccupare: è sempre gratis.

Questa guida è stata verificata

Tutti i nostri articoli vengono scritti, controllati e verificati dai nostri consulenti ed esperti fiscali per assicurarti la massima affidabilità e chiarezza.

Scritta da

Gaia B.

Autore

Controllata da

Gaetano D.

Esperto fiscale

Per saperne di più richiedi una consulenza

Form_2023

Non ti preoccupare: è sempre gratis.

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963

Ti interessa la Partita IVA?