Che differenza c’è tra regime forfettario e regime dei minimi?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Form_2023
check-double-line
Questa è una guida verificata

Attualmente non è possibile accedere al regime dei minimi, ma solo al regime forfettario o eventualmente a quello ordinario. 

Se sei già nel regime dei minimi e vuoi sapere se ti converrebbe passare al forfettario, ecco le differenze:

Regime dei minimi Regime forfettario
Possibilità di accesso Non accessibile dal 1° novembre 2015,
ma se sei già dentro puoi mantenerlo
fino al raggiungimento dei 35 anni di età
Attualmente accessibile 
Limite di incassato annuo 30.000€ 85.000€
Limite di acquisto per beni
strumentali
È possibile acquistare fino a 15.000€ di beni strumentali necessari allo svolgimento del tuo lavoro  Nessun limite, ma gli acquisti

non sono deducibili. Ciò vuol dire che  non puoi sottrarre il loro importo dal tuo incassato per abbassare la base imponibile su cui vengono calcolate le tasse 

Collaboratori Non puoi avere collaboratori Sì, fino ad un totale di 20.000€ di compensi annui
Limite temporale Fino al raggiungimento dei 35 anni di età Nessun limite d’età per accedere. 

Puoi mantenere la tassazione agevolata al 5% per un massimo di 5 anni 

Determinazione dei costi Sottraendo le spese deducibili Determinato dal coefficiente

di redditività, cioè una percentuale diversa in base all’attività che svolgi che identifica su quale parte del tuo incassato pagherai le tasse

Agevolazioni contributive

per casse

Non sono previste agevolazioni contributive legate a questo regime fiscale Riduzione del 35% dei contributi

per artigiani e commercianti sia fissi che variabili 

Imposta sostitutiva 5% 5% per i primi 5 anni e poi 15%

I requisiti per accedere al regime forfettario sono: 

  • aver incassato meno di 85.000€
  • essere residente in Italia
  • non essere socio di società di persone
  • non avere quote di partecipazione in società di capitali nello stesso settore dell’attività
  • avere eventuali redditi da lavoro dipendente inferiori a 30.000€ annui. In questo conteggio rientrano anche eventuali bonus e premi di produzione in denaro
  • aver versato a tutti i tuoi collaboratori compensi totali inferiori a 20.000€ annui

Se devi ancora aprire Partita IVA potrai accedere solo al regime forfettario, ma scoprire se conviene passare dal regime dei minimi al regime forfettario prima dei 35 anni è importante per valutarne i benefici. 

Per avere un supporto nel valutare il passaggio da regime dei minimi o forfettario, il commercialista è il professionista più adatto a cui puoi rivolgerti. 

Puoi ricevere una consulenza fiscale gratuita e senza impegno con un esperto Fiscozen compilando il form qui sotto.

icon
Questa è una guida verificata
Tutti i nostri articoli vengono scritti, controllati e verificati dai nostri consulenti ed esperti fiscali per assicurarti la massima affidabilità e chiarezza.

Scritta da un nostro Autore

gaia_noroles

Controllata da un Esperto Fiscale

gaetano_noroles

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963