Codice ATECO architetto: qual è e cosa comprende?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Form_2023
check-double-line
Questa è una guida verificata

Se vuoi avviare la tua attività autonoma come architetto, sicuramente devi conoscere il tuo codice ATECO. In questo articolo vediamo come trovarlo e quali attività comprende.

Scegliere l’ATECO corretto ti consentirà di risparmiare su tasse e contributi. Così potrai avere più soldi da investire nella tua attività o da usare per te. Per poter risparmiare ti consigliamo di rivolgerti ad un commercialista che analizzerà la tua attività nel dettaglio e troverà l’ATECO giusto per te. 

Anche noi offriamo questo servizio e per richiederlo, ti basta compilare il modulo in fondo.

Il codice ATECO per lavorare come architetto è 71.11.00

Questo identifica l’attività degli studi di architettura, come la progettazione di edifici e stesura dei progetti, pianificazione urbanistica e architettura del paesaggio.

Sono escluse da questo ATECO le attività di consulenti informatici, studi di ingegneria e arredamento d’interni.

Con l’ATECO 71.11.00 pagherai le tasse sul 78% dei tuoi incassi

Questo vuol dire che se incassi 30.000€, pagherai le tasse solo sul 78%, cioè 23.400€.

Le tasse sono pari al 5% per i primi 5 anni dall’apertura della tua Partita IVA e il 15% per gli anni successivi.

Quindi, se sei al sesto anno di Partita IVA e paghi il 15% su 23.400€, le tue tasse saranno 3.510€, cioè 23.400€ x 15%.

Oltre alle tasse dovrai versare i contributi alla cassa privata per il tuo lavoro

Questa è Inarcassa e devi versare 3 tipi di contributi.

Quello soggettivo, che serve alla creazione della tua futura pensione ed è pari al 14,50% calcolato sul 78% dei tuoi incassi. Indipendentemente da quanto hai guadagnato è previsto un versamento minimo fisso di 2.695€

Quello integrativo, che serve per finanziare la cassa previdenziale. Si calcola sul totale dei tuoi incassi, ai quali devi applicare la percentuale del 4%. Dovrai addebitarlo al tuo cliente in fattura e il suo valore fisso minimo è di 815€.

Infine, quello di maternità, pari a 60€ per il 2023. Questo valore può variare ogni anno.

Quindi i contributi che verserai su 30.000€ saranno:

  • soggettivo: 23.400€ x 14,50% = 3.393€
  • integrativo: 30.000€ x 4% = 1.200€
  • maternità: 60€
  • totale contributi: 3.393€ + 1.200€ + 60€ = 4.653€

Puoi avere un calcolatore di tasse e contributi in tempo reale

Calcolare tasse e contributi richiede tempo e per questo ci sono servizi che offrono calcolatori delle tasse in tempo reale.

Anche noi facciamo questo servizio, per scoprire come possiamo aiutarti puoi ricevere una consulenza gratuita con un esperto compilando il form qui sotto.

icon
Questa è una guida verificata
Si basa su una fonte ufficiale dell'agenzia delle entrate ed è stata scritta da un'autrice esperta in temi fiscali.

Scritta da una nostra autrice

gaia_noroles

Basata su una fonte ufficiale

fiscozen fonte agenzia delle entrate

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963