Vendita di un cespite: cos’è e come funziona?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Form_2023
check-double-line
Questa è una guida verificata

Quando vendi un cespite devi effettuare le seguenti operazioni: 

  • emissione della fattura di vendita del cespite 
  • aggiornare il registro dei cespiti indicando che il bene è stato venduto 

Se il cespite venduto è stato:

  • completamente ammortizzato: il fondo di ammortamento andrà a zero 
  • ammortizzato solo in parte: devi calcolare la plusvalenza o la minusvalenza che derivano dalla vendita del bene 

La plusvalenza, è un ricavo che realizzi se vendi il cespite ad un valore superiore a quello del costo non ancora ammortizzato. Il suo valore dovrà essere tassato. 

La minusvalenza è una perdita che avrai quando il costo non ancora ammortizzato è più alto del prezzi a cui vendi il bene. Il suo valore potrà essere scaricato dal calcolo delle tasse. 

Un consulente fiscale è il professionista giusto per supportarti nelle operazioni necessarie alla vendita dei tuoi cespiti. 

Puoi ricevere una consulenza, gratuita e senza impegno, da parte di un esperto di Fiscozen, compilando il modulo che trovi qui sotto.

icon
Questa è una guida verificata
Si basa su una fonte ufficiale dell'agenzia delle entrate ed è stata scritta da un'autrice esperta in temi fiscali.

Scritta da una nostra autrice

gaia_noroles

Basata su una fonte ufficiale

fiscozen fonte agenzia delle entrate

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963