Contributi di uno sviluppatore: quali e quanti sono?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Form_2023
check-double-line
Questa è una guida verificata

Dipende se:

  • lavori come semplice programmatore: apri come libero professionista
  • vendi sul tuo sito web applicazioni, applicativi, sorgenti scaricabili: apri come ditta individuale artigianale

Se sei un libero professionista devi pagare i contributi alla gestione separata INPS, versando una percentuale del 26,07%, calcolata:

  • in regime ordinario sui tuoi ricavi al netto delle spese effettivamente sostenute per la tua attività 
  • in regime forfettario sull’imponibile netto ottenuto moltiplicando il tuo incassato per il coefficiente di redditività, un valore percentuale che identifica su quale parte dei tuoi incassi pagherai le tasse che, nel tuo caso, è pari al 67%

Se sei in gestione separata INPS non avrai dei contributi minimi da pagare, quindi verserai la tua contribuzione in proporzione ai tuoi ricavi. Ciò vuol dire che nel caso in cui i tuoi ricavi siano a zero anche gli importi che dovrai versare come contributi saranno a zero.

Ad esempio, Marco è uno sviluppatore web in regime forfettario, ha un coefficiente di redditività del 67% e ha incassato 20.000€:

  • imponibile netto: 20.000€ x 67% = 13.400€
  • contributi gestione separata: 13.400€ x 26,07% = 3.493€

Se hai una ditta individuale artigianale come fattorino devi iscriverti alla gestione artigiani dell’INPS e pagare ogni anno due tipi di contributi:

  • fissi: che versi indipendentemente dai tuoi guadagni e sono pari a 4.208,40€
  • variabili: calcolati applicando la percentuale del 24% sull’imponibile che supera i 17.504€

Ad esempio, Mario è uno sviluppatore web in regime forfettario con un coefficiente di redditività del 67% che ha incassato 30.000€:

  • imponibile netto: 30.000€ x 67% = 20.100€
  • contributi fissi: 4.427,04€
  • contributi variabili: (20.100€ – 18.415€) x 24% = 414€
  • contributi totali: 4.427,04€ + 404€ = 4.831,04€

Se sei in forfettario puoi richiedere la riduzione del 35% sui contributi sia fissi che variabili, quindi nell’esempio diventerebbero:

  • contributi fissi: 4.427,04€ – (4.427,04€ x 35%) = 2.877€
  • contributi variabili: 404€ – (404€ x 35%) = 236€
  • totale contributi con riduzione: 2.877€ + 404€ = 3.141€

Puoi richiederla in un’unica domanda perché, per gli anni successivi, l’INPS applicherà in automatico la riduzione, ma se dovessi perdere i requisiti per beneficiare del regime forfettario, dovrai fare una comunicazione all’INPS per rimuoverla.

Per essere sicuro di quantificare nel modo corretto i contributi che devi versare come sviluppatore web, il commercialista è il professionista giusto a cui rivolgerti.

Puoi ricevere una consulenza fiscale gratuita e senza impegno con un esperto Fiscozen compilando il form qui sotto.

icon
Questa è una guida verificata
Tutti i nostri articoli vengono scritti, controllati e verificati dai nostri consulenti ed esperti fiscali per assicurarti la massima affidabilità e chiarezza.

Scritta da un nostro Autore

gaia_noroles

Controllata da un Esperto Fiscale

gaetano_noroles

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963