Pignoramento ditta individuale: come funziona e cosa possono prendere?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio partecipando al nostro webinar gratuito sulla Partita IVA. Compila qui per iscriverti.

seo_webinar
check-double-line
Questa è una guida verificata

Una ditta individuale è caratterizzata dall’imprenditore che, dal momento in cui apre la Partita IVA, è l’unico responsabile dell’attività e dei rischi dell’impresa. 

In caso di insolvenza dei debiti di una ditta individuale, l’imprenditore risponde con la totalità dei suoi beni, compresi quelli personali.

Ciò vuol dire che prima il fisco pignorerà i beni appartenenti alla ditta individuale, come il conto corrente ed, in seguito, andrà a pignorare i beni intestati alla persona fisica a capo della ditta stessa.

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha la possibilità di pignorare:

  • Beni mobili del debitore
  • Beni immobili del debitore, compresa la prima casa
  • Conti correnti 

La soluzione più immediata per evitare il pignoramento dei possedimenti di una ditta individuale è quella di richiedere la rateizzazione del debito.

Il pignoramento in una ditta individuale è una situazione piuttosto delicata che prende in considerazione numerose variabili, come l’entità del debito. Per questo motivo un consulente fiscale o un commercialista possono aiutarti. 

Se vuoi puoi ricevere una consulenza gratuita e senza impegno da parte del team di Fiscozen, compilando il form in fondo alla pagina. Un nostro consulente ti dirà cosa possiamo fare per il tuo caso.

icon
Questa è una guida verificata
Tutti i nostri articoli vengono scritti, controllati e verificati dai nostri consulenti ed esperti fiscali per assicurarti la massima affidabilità e chiarezza.

Scritta da un nostro Autore

francesca_noroles

Controllata da un Esperto Fiscale

gaetano_noroles

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963