Dove vendere oggetti fatti a mano?

Se vuoi vendere i tuoi oggetti fatti a mano hai diverse opzioni:

Se sei già titolare di Partita IVA come artigiano puoi vendere i tuoi prodotti nel tuo negozio o puoi scegliere di far aggiungere alla tua attività il codice ATECO 47.91.10 e vendere online creando un e-commerce proprietario o utilizzando piattaforme come Amazon o Etsy.

Se non sei titolare di Partita IVA, puoi vendere direttamente i tuoi prodotti nei mercatini.

Per farlo, hai bisogno di alcuni documenti:

  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà: una dichiarazione da presentare al comune, nella quale dichiari di voler svolgere attività di esposizione e vendita oggetti. Non esiste un modello standard ma puoi chiedere informazioni a chi organizza il mercatino o direttamente in comune
  • Tesserino degli hobbisti: diverse normative locali lo hanno obbligatorio per permetterti di vendere ai mercatini. Anche in questo caso puoi avere informazioni più dettagliate consultando direttamente il tuo comune o il comune in cui si svolgerà il mercatino.
  • Altri eventuali documenti richiesti dall’amministrazione locale.

Utilizzando questi canali di vendita puoi vendere oggetti fatti a mano senza avere la Partita IVA a patto che si tratti di vendita occasionale e non professionale (quindi questa attività di vendita non può essere il tuo lavoro ma solo un hobby).

Se non hai la Partita IVA, non puoi creare il tuo e-commerce nè vendere su Amazon o simili perchè questo tipo di vendita è identificato come non occasionale.

Se invece vuoi avviare la tua attività come artigiano e fare della produzione e vendita di oggetti la tua professione, devi aprire Partita Iva come artigiano.

Per vendere oggetti fatti a mano in maniera professionale dovrai:

  • Aprire Partita IVA come ditta individuale
  • Iscriverti alla camera di commercio
  • Iscriverti alla gestione artigiani dell’INPS
  • Comunicare la SCIA al comune in cui svolgerai l’attività

Per scegliere se aprire o meno la Partita IVA per vendere i tuoi oggetti fatti a mano devi valutare diversi pro e contro. Per avere una visione più chiara e prendere la decisione più adatta alle tue esigenze, puoi chiedere il supporto di un consulente fiscale.

Puoi ricevere una consulenza fiscale senza impegno e gratuita con un esperto Fiscozen che analizzerà nello specifico la tua situazione, ti spiegherà i pro e i contro della vendita con e senza partita IVA e potrà anche svolgere eventuali pratiche al posto tuo.

Per richiedere la tua consulenza gratuita, compila il form qui sotto e verrai ricontattato.

Altri dubbi da approfondire? Ricevi una consulenza dedicata gratis e senza impegno