Partita IVA Amazon FBA: cos’è e chi può utilizzarlo

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

partita iva amazon fba

Cos’è e come funziona Amazon FBA

Amazon FBA è un servizio che offre assistenza nel campo della logistica e delle spedizioni in cambio del pagamento di una commissione mensile.

Se sei un commerciante e non disponi di un magazzino e non hai la possibilità di creare la tua rete di distribuzione, puoi usufruire di Amazon FBA per i servizi di:

  • stoccaggio della merce;
  • gestione degli ordini;
  • imballaggio e il trasporto dei prodotti;
  • servizio clienti

Il funzionamento di Amazon FBA prevede che tu come venditore spedisca i tuoi prodotti in modo che vengano stoccati presso un centro di distribuzione di proprietà dell’azienda. 

Quando Amazon riceverà gli ordini dai tuoi clienti provvederà alla loro elaborazione, occupandosi anche delle fasi di imballaggio e spedizione

Adottando questa soluzione, anche se sei un piccolo commerciante o un artigiano, potrai offrire un servizio puntuale, efficiente e sicuro senza dover effettuare grandi investimenti. 

Posso vendere tramite Amazon FBA senza Partita IVA?

Amazon FBA è un servizio che puoi utilizzare se svolgi un attività di ecommerce

Poiché il commercio elettronico è considerato come attività  abituale e continuativa di vendita, non è possibile esercitarla come lavoro autonomo occasionale.

Di conseguenza, per poter usufruire di questo servizio è necessario avere una Partita IVA come ditta individuale commerciale iscritta al registro delle imprese.

Codice ATECO da usare per vendere con Amazon FBA

Il codice ATECO che identifica la vendita online è il 47.91.10, la cui descrizione è: Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet.

Utilizzando questo codice ATECO, nel caso fossi in regime forfettario, ti sarà assegnato un coefficiente di redditività del 40%

Ciò vuol dire che su 100€ di incasso pagherai le tasse solo su 40 in quanto lo stato definisce in maniera forfettaria le spese che dovrebbe avere la tua attività, stimandole in 60€.

Ad esempio se in un anno, con il tuo ecommerce,  vendi beni per 35.000€ le tasse verranno calcolate su 14.000€, ottenute con il seguente calcolo:

35.000*40%= 14.000€

Aprire partita IVA per Amazon FBA

Per svolgere attività di commercio elettronico devi aprire Partita IVA come ditta individuale, che comporta i seguenti passaggi: 

  • aprire la Partita IVA, indicando il codice ATECO 47.91.10
  • iscriverti alla camera di commercio
  • iscriverti alla gestione commercianti presso l’INPS

Puoi completare tutti questi adempimenti predisponendo ed inviando la Comunica, una pratica telematica che assolve contemporaneamente tutte le funzioni

Inoltre dovrai presentare la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) presso gli sportelli SUAP del comune che ospiterà la tua sede o mediante il portale web impresainungiorno.gov.it

Risparmia tasse col regime forfettario 

Se prevedi di incassare meno di 65.000€ la scelta più vantaggiosa per la tua Partita IVA è quella di aderire al regime forfettario che ti permette di usufruire di una tassazione agevolata del 15% o del 5% in caso di nuova attività.

Per quantificare il vantaggio, basti pensare che, nel regime ordinario la percentuale di tasse da pagare varia del 23% al 43% con un sistema a scaglioni progressivi di reddito.

Il regime forfettario, inoltre, ti consente di emettere le fatture senza dover applicare l’IVA. 

Ciò rappresenta, oltre che una semplificazione amministrativa, anche un vantaggio competitivo in quanto, non dovendo maggiorare i tuoi prezzi con l’imposta sul valore aggiunto, le tue prestazioni risulteranno più convenienti agli occhi dei tuoi clienti rispetto ai tuoi concorrenti che utilizzano il regime ordinario.

Quanti contributi previdenziali pagherai

Oltre alle tasse dovrai pagare i contributi previdenziali, che serviranno per la tua futura pensione da versare alla gestione commercianti INPS. Questa cassa prevede che i tuoi contributi saranno ripartiti tra contributi fissi e contributi variabili. 

I primi ammontano ad 3.983,44€ e dovrai versarli, in 4 rate trimestrali, a prescindere dal fatturato effettivamente incassato. 

La scadenza dei versamenti dei contributi fissi è prevista nelle seguenti date: 

  • 4° trimestre anno precedente: 16 febbraio
  • 1° trimestre: 16 maggio 
  • 2° trimestre: 22 agosto 
  • 3° trimestre: 16 novembre

I contributi variabili si calcolano solo sul valore della quota di ricavi netti che supera il minimale contributivo di 16.243€. Per calcolare l’importo su cui calcolare i contributi variabili è sufficiente sottrarre 16.243 ai tuoi ricavi netti.

Se aderisci al regime forfettario potrai richiedere all’INPS una riduzione del 35% sia sui contributi fissi che su quelli variabili. 

Conoscere le opportunità offerte da Amazon FBA e come poterle coglierle è molto importante per non perdere occasione di sviluppare la propria attività.

Fiscozen, mette a tua disposizione un consulente fiscale a te dedicato per supportarti nella gestione della tua Partita IVA e aiutarti a cogliere le migliori opportunità per sviluppare il tuo business. Compila il form in fondo all’articolo per ricevere una consulenza gratuita e senza impegno.

Vuoi saperne di più?

Inserisci i tuoi dati e ti contatteremo per una consulenza gratuita

L'articolo ti è stato utile?