partita iva operatore olistico

Risolvi ogni dubbio e richiedi una consulenza gratuita e senza impegno

Partita IVA Operatore Olistico: come aprire e quanto costa?

Risolvi ogni dubbio con una consulenza gratuita e senza impegno

In questo articolo analizzeremo le modalità per aprire la Partita IVA come operatore olistico e le caratteristiche di questa professione.

Cosa fa l’operatore olistico

L’operatore olistico, è una figura professionale capace di spaziare dai trattamenti per la cura della pelle ai massaggi, dalle tecniche di rilassamento all’uso dei fiori di Bach e di altri rimedi naturali per riequilibrare l’organismo. 

Requisiti per fare l’operatore olistico

La sua formazione dell’operatore olistico si fonda su corsi, seminari e laboratori organizzati da scuole ed enti privati, senza qualifiche o attestati obbligatori da esibire.

Non esiste un albo professionale degli operatori olistici come quelli ad esempio per i medici o gli psicologi. Esiste però un associazione di categoria che permette di certificare le proprie conoscenze e la qualità dei servizi offerti.   

Operatore olistico e lavoro occasionale

E’ necessaria l’apertura della Partita IVA per svolgere l’attività di operatore olistico?

 Questa è una delle domande che viene posta più spesso quando si è in procinto di iniziare l’attività professionale. La risposta è no, ma con i dovuti limiti. 

L’operatore olistico può effettuare l’attività in forma di prestazione occasionale solo se si tratta di singole prestazioni o collaborazioni di breve durata, ossia, un massimo di 30 giorni per anno solare per singolo cliente.

Quando l’attività diventa abituale e stabile, ad esempio quando la clientela ritorna più volte per ricevere una consulenza o un trattamento, allora sarà necessaria l’apertura della Partita IVA.

Aprire partita IVA come operatore olistico

L’apertura della Partita IVA come operatore olistico freelance è un’operazione che deve essere effettuata presentando l’apposito modulo AA9/12 all’Agenzia delle Entrate

Questo modulo, nel quale devono essere indicati i propri dati, il codice ATECO della propria attività e il regime fiscale scelto, deve essere trasmesso telematicamente. 

A seguito del ricevimento di questo documento, l’Agenzia delle Entrate assegnerà il numero di Partita IVA, necessario per effettuare tutte le operazioni relative alla propria attività professionale, come ad esempio l’emissione delle fatture e la dichiarazione dei redditi. 

Partita IVA operatore olistico: la scelta del codice ATECO 

La scelta del codice ATECO è molto importante perché permette all’Agenzia delle Entrate di identificare l’attività svolta, inoltre, in caso di adesione al regime forfettario, il codice ATECO sarà determinante per definire il coefficiente di redditività

Questo coefficiente determina, in misura percentuale,  quale parte dell’incassato deve essere considerata per il calcolo delle tasse, e quale va invece va considerata come costi forfettari relativi all’attività, da escludere dal calcolo per la determinazione delle tasse. 

Il codice ATECO che identifica l’attività di operatore olistico è 96.09.09, altre attività di servizi per la persona nca. 

Partita IVA operatore olistico: risparmiare in regime forfettario

Il regime forfettario è un regime fiscale agevolato introdotto per favorire l’apertura di nuove attività di lavoro autonomo in Partita IVA e supportare quelle già esistenti con un volume d’affari relativamente basso. Aprire una Partita IVA come operatore olistico freelance in regime forfettario ti permette di godere di diversi vantaggi:

  • tassazione ridotta al 5% per i primi 5 anni di attività  (solo per le nuove attività)
  • tassazione ridotta al 15% per gli anni successivi al quinto 
  • esenzione IVA – non devi applicare l’IVA sulle fatture 
  • esenzione ritenuta d’acconto – non devi indicare la ritenuta d’acconto sulle fatture

Inoltre il regime forfettario, prevede l’applicazione del coefficiente di redditività, che determina in misura percentuale, quale sia la parte dell’incasso annuale da sottoporre a tassazione e quale invece da considerare come costi forfettari legati all’attività. 

Questo coefficiente varia a seconda del codice ATECO. Nel caso dell’operatore olistico corrisponde al 67%. Per tale motivo, a livello pratico, se in un anno incassi 10.000€, l’importo da sottoporre a contributi e tassazione sarà di 6.700€ (10.000€*67%) mentre i restanti 3.300€ (10.000€*33%) saranno considerati come spese forfettarie. 

Questo meccanismo impedisce di scaricare ulteriori spese.

Contributi previdenziali

Chi svolge l’attività di operatore olistico, non avendo un albo professionale di riferimento e una cassa previdenziale dedicata, deve iscriversi alla gestione separata INPS per effettuare il versamento dei contributi previdenziali.

La percentuale contributiva prevista dalla gestione separata è del 26,23% (per il 2022). La caratteristica che contraddistingue i contributi da versare alla gestione separata consiste nel non prevedere contributi fissi. La contribuzione viene calcolata solo in relazione agli effettivi importi incassati. 

Come aprire un centro olistico

Oltre a poter praticare l’attività di operatore olistico come freelance, è possibile aprire un centro olistico. Nel primo caso sarai inquadrato come libero professionista e potrai svolgere l’attività presso una struttura abilitata (salone da parrucchiera, terme, centri fitness) o, dove consentito, a domicilio dal cliente. 

Nel caso di apertura di un centro olistico sarà necessaria l’apertura di una ditta individuale con conseguente iscrizione presso la camera di commercio e la gestione commercianti INPS per il versamento dei contributi.

Fiscozen, è in grado di supportarti nell’apertura e nella gestione della tua attività. Aderendo al servizio avrai un consulente fiscale dedicato a tua disposizione per risolvere tutti i tuoi dubbi. Ricevi una consulenza gratuita e senza impegno compilando il form che trovi in fondo all’articolo. Un nostro esperto ti contatterà per rispondere alle tue domande.

Vuoi saperne di più?

Inserisci i tuoi dati e ti contatteremo per una consulenza gratuita

L'articolo ti è stato utile?