Domande al commercialista: quali fargli?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Form_2023
check-double-line
Questa è una guida verificata

Prima di aprire la Partita IVA, è importante fare alcune domande essenziali al tuo commercialista. Vediamole 

Quali servizi sono compresi nel costo della parcella?

Alcuni commercialisti includono solo la dichiarazione annuale, altri comprendono anche eventuali consulenze nel corso dell’anno e la gestione degli adempimenti periodici come le dichiarazioni IVA, l’intrastat e le imposte di bollo.

Ho i requisiti per aderire al regime forfettario?

Per accedere al regime fiscale agevolato devi soddisfare alcuni requisiti fondamentali come la residenza in Italia e il non avere quote di partecipazione in società di persone. Questi requisiti sono richiesti anche per mantenere il regime forfettario nel coso del tempo quindi è sempre bene parlare con il commercialista prima di prendere decisioni che possano modificare la tua condizione di vantaggio

Quanto tempo serve per aprire la Partita IVA?

È essenziale per poter reperire tutti i documenti in tempo e per sapere quando potrai davvero iniziare a svolgere la tua attività. Per i liberi professionisti bastano pochi giorni mentre l’apertura di una ditte individuale potrebbe anche richiedere diverse settimane.

Per pagare meno tributi possibile, mi conviene aprire Partita IVA in regime ordinario o forfettario?

Ci sono tante variabili da tenere in considerazione per scegliere l’impostazione fiscale più adatta per pagare solo il giusto. Con l’aiuto di un professionista poi valutare il tuo caso specifico: a volte il regime fiscale più conveniente non è quello che “a colpo d’occhio” sembra più vantaggioso”

Quali sono i documenti che devo preparare per essere in regola?

Ogni tipologia di attività richiede documenti specifici. Fai questa domanda per sapere quali documenti servano per aprire l’attività che vuoi svolgere in modo da averli tutti pronti nel momento in cui decidi di iniziare

Ci sono delle limitazioni alle attività che posso svolgere con il mio codice ATECO?

Specialmente per le nuove professioni nate con il digitale, non è sempre così immediato trovare il codice giusto: ogni codice ATECO identifica una serie di attività che puoi svolgere, a volte attività simili richiedono codici diversi.

La mia attività ha l’obbligo di fatturazione elettronica?

Dal 1 luglio 2022 è stato esteso l’obbligo di fatturazione elettronica anche a chi è in regime forfettario o ei minimi e nel 2021 ha ottenuto ricavi o compensi superiori o uguali a 25.000€. In caso contrario, l’obbligo scatterà per tutti il 1° gennaio 2024.

Per rispondere a queste e altre domande prima di aprire la Partita IVA, puoi ricevere una consulenza, gratuita e senza impegno, da parte di un esperto di Fiscozen, compilando il modulo che trovi qui sotto.

icon
Questa è una guida verificata
Tutti i nostri articoli vengono scritti, controllati e verificati dai nostri consulenti ed esperti fiscali per assicurarti la massima affidabilità e chiarezza.

Scritta da un nostro Autore

gaia_noroles

Controllata da un Esperto Fiscale

gaetano_noroles

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963