50.000€ lordi: quanto sono netti?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Form_2023
check-double-line
Questa è una guida verificata

Se hai una Partita IVA o vuoi aprirne una, ti sarai domandato quanto ti rimane dopo che versi tasse e contributi. In questa guida scopriremo come capire a quanto corrispondono 50.000€ lordi.

Conoscere il netto ti permetterà di capire quanto chiedere ai tuoi clienti per ricevere sempre il guadagno che desideri. Spesso questi calcoli sono lunghi e complessi e, per questo, ti consigliamo di rivolgerti ad un commercialista.

Se vuoi, puoi ricevere una consulenza gratuita con un esperto fiscale compilando il form sotto l’articolo.

Per prima cosa devi sapere il tuo imponibile netto

Questo corrisponde ai tuoi incassi meno le spese che hai sostenuto per la tua attività. Il calcolo dipende dal tuo regime fiscale.

In regime ordinario, dovrai sottrarle prima di calcolare le tasse. Ad esempio, se hai incassato 50.000€ lordi e hai avuto spese per 20.000€, il tuo imponibile netto sarà di 30.000€.

In forfettario per calcolare le spese devi applicare una percentuale in base all’attività che svolgi, chiamata coefficiente di redditività. Ad esempio, se il tuo coefficiente è 78% ed hai incassato 50.000€, l’imponibile netto è 39.000€ (50.000€ x 78%).

Trovato l’imponibile, in ordinario dovrai applicare la tassazione IRPEF

Si tratta di un’imposta progressiva a scaglioni che varia in base al tuo reddito e parte da un minimo del 23% fino ad un massimo del 43%.

Ipotizzando 20.000€ di spese, quindi un imponibile pari a 30.000€:

  • 28.000 x 23% = 6.440€
  • 2.000€ x 35% = 700€
  • totale tasse da pagare: 6.440 + 700€ = 7.140€

In forfettario, invece, il calcolo è diverso

In regime agevolato pagherai il 5% per i primi 5 anni dall’apertura della tua Partita IVA e il 15% per gli anni successivi. 

Ipotizzando che sei al secondo anno di Partita IVA e hai un coefficiente di redditività del 78%, quindi un imponibile di 39.000€ avrai 39.000€ x 5% = 1.950€

Indipendente dal tuo regime fiscale, dovrai calcolare anche i contributi

Questi saranno diversi in base alla cassa previdenziale a cui sei iscritto.

Se sei iscritto ad una cassa privata, dovrai pagare i contributi in base a quanto stabilito dalla tua cassa. Puoi trovare i dettagli sul loro sito web.

Se sei iscritto alla gestione artigiani e commercianti INPS, verserai un contributo fisso di circa 4.200€ fino ai 17.504€ di imponibile. All’importo oltre questa soglia devi applicare una percentuale del 24% circa di contributi variabili.

Se sei iscritto alla gestione separata INPS, verserai il 26,07% dell’imponibile.

Possiamo aiutarti a calcolare il tuo guadagno netto

Puoi ricevere una consulenza gratuita e senza impegno con un esperto fiscale compilando il form qui sotto.

icon
Questa è una guida verificata
Tutti i nostri articoli vengono scritti, controllati e verificati dai nostri consulenti ed esperti fiscali per assicurarti la massima affidabilità e chiarezza.

Scritta da un nostro Autore

gaia_noroles

Controllata da un Esperto Fiscale

gaetano_noroles

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963