Consulenza per fare e-commerce: come funziona?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Form_2023
check-double-line
Questa è una guida verificata

Dal punto di vista fiscale, per aprire un e-commerce è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • Aprire una Partita IVA come ditta individuale utilizzando il codice ATECO 47.91.10 – commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotti effettuato via internet
  • Effettuare l’iscrizione alla camera di commercio della propria zona
  • Effettuare l’iscrizione alla gestione artigiani e commercianti INPS per versare i contributi previdenziali e pensionistici
  • Compilare la SCIA – Segnalazione Certificata di Inizio Attività e consegnarla al comune in cui si sceglie di aprire l’attività 

 

Da un punto di vista tecnico, puoi scegliere se creare un e-commerce di tua proprietà o affidarti a piattaforme come Amazon o Etsy per vendere online.

Qualunque sia la tua scelta, per fare della vendita online la tua professione è necessario aprire la Partita IVA.

Se questi passaggi ti sembrano complicati, vuoi assicurarti di non incorrere in sanzioni e di pagare meno tasse possibile, puoi affidarti ad un consulente fiscale che possa seguirti e consigliarti. 

Compila il form e ricevi la tua consulenza fiscale gratuita e senza impegno con gli esperti Fiscozen.

icon
Questa è una guida verificata
Tutti i nostri articoli vengono scritti, controllati e verificati dai nostri consulenti ed esperti fiscali per assicurarti la massima affidabilità e chiarezza.

Scritta da un nostro Autore

gaia_noroles

Controllata da un Esperto Fiscale

gaetano_noroles

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963