Dichiarazione dei redditi in regime forfettario: come si fa?

Leggi l'articolo o risolvi ogni dubbio con una consulenza su misura per te, gratis e senza impegno. Compila qui per riceverla.

Form_2023
check-double-line
Questa è una guida verificata

In questo articolo vedremo come si fa la dichiarazione dei redditi se hai la Partita IVA in regime forfettario.

La dichiarazione dei redditi è uno dei documenti fiscali più importanti perchè ti permette di sapere quante tasse dovrai pagare quest’anno e di calcolare quante ne dovrai versare come anticipo per l’anno successivo. 

Compilare nel modo corretto è fondamentale per essere sempre in regola e in questo il commercialista ti può aiutare. Puoi ottenere un consulenza fiscale gratuita e senza impegno con un esperto, compilando il form in fondo alla pagina. 

Per fare la dichiarazione dei redditi devi compilare il modello redditi Persone Fisiche, o modello PF

Puoi scaricare il modello dal sito web dell’agenzia delle entrate, ci dovrai inserire i tuoi redditi e le loro fonti. Ad esempio puoi avere redditi da lavoro autonomo e da lavoro dipendente, guadagni da investimenti, vincite in denaro o redditi che derivano da proprietà in affitto.

Prima di iniziare la compilazione devi assicurarti di avere tutti i documenti necessari

Questi documenti sono le fatture emesse ed incassate nell’anno e la certificazione che attesta l’importo dei contributi che hai versato alla tua gestione inps o cassa privata.

Devi avere anche le eventuali certificazioni uniche emesse dal tuo datore di lavoro o dai tuoi committenti se hai svolto anche lavoro dipendente o prestazioni occasionali durante l’anno.

Se hai case o terreni di proprietà, devi avere sotto mano anche i loro dati catastali.

Per compilare il modello, puoi utilizzare il software dell’agenzia delle entrate

Il modello è composto da diversi quadri che devi compilare con le relative informazioni. Quelli fondamentali sono il frontespizio, il quadro LM – reddito dei contribuenti che fruiscono del regime forfetario e il quadro RX – quadro riepilogativo della dichiarazione  

Gli altri quadri usati molto spesso sono

  • RA: redditi dei terreni
  • RB: redditi dei fabbricati 
  • RC: redditi di lavoro dipendente e assimilati
  • RP: oneri e spese
  • LC: importi derivanti da cedolare secca sulle locazione
  • RS: prospetti comuni ai quadri
  • CR: crediti d’imposta

La dichiarazione dei redditi deve essere inviata entro il 30 novembre dell’anno successivo a quello di riferimento.

Ad esempio, la dichiarazione relativa all’anno 2023 deve essere inviata entro il 30 novembre 2024

Esiste un modo per non dover pensare a tutti gli aspetti e ai dettagli della compilazione

Il commercialista è il professionista specializzato che può compilare e inviare la dichiarazione dei redditi al posto tuo, assicurandosi che sia compilata nel modo corretto e che non ci siano errori che potrebbero far aumentare i tuoi costi.

Puoi ricevere una consulenza gratuita e senza impegno con un esperto fiscale compilando il form qui sotto.

icon
Questa è una guida verificata
Tutti i nostri articoli vengono scritti, controllati e verificati dai nostri consulenti ed esperti fiscali per assicurarti la massima affidabilità e chiarezza.

Scritta da un nostro Autore

francesca_noroles

Controllata da un Esperto Fiscale

gaetano_noroles

Fiscozen S.p.A. · Via XX Settembre 27 · 20123 Milano · P.IVA 10062090963